Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Notiziario Comunicati Stampa La Fondazione Stella Maris e il Lions Club Pisa Certosa presentano:
Azioni sul documento

La Fondazione Stella Maris e il Lions Club Pisa Certosa presentano:

“Musica”. La solidarietà è l’unione delle voci di un inedito trio di artisti. Parliamo dell’artista Irene Grandi che dona la il suo timbro forte e dolcissimo al concerto di Natale che, come è ormai tradizione, l’IRRCS Fondazione Stella Maris di Pisa organizza insieme al Lions Club Pisa Certosa. Con lei due eccezionali interpreti della canzone italiana, Luchi e Matteo Becucci, pronti a trasformare questo appuntamento in qualcosa di davvero prezioso. L’evento, in programma giovedì 17 dicembre alle ore 21 presso il Palazzo dei Congressi di Pisa, andrà a sostenere un programma scientifico a favore dei neonati ad elevato rischio di paralisi cerebrale.

Concerto di Natale 2015

 

Parliamo di Game +, il progetto di ricerca internazionale   in cui è coinvolto il Laboratorio di Neurologia della prima infanzia della Fondazione Stella Maris. Si tratta di un progetto che vuole intercettare precocemente  i  neonati ad alto rischio di paralisi cerebrale, la disabilità fisica più comune dell’infanzia che colpisce circa 2 bambini su 1.000. GAME+ inizia subito dopo la nascita, coinvolgendo genitori, parenti e il contesto  ambientale  in cui il bambino molto piccolo è inserito, proprio per intervenire in modo personalizzato entro il primo anno di vita, quando ancora la plasticità cerebrale è massima e ci sono margini di recupero.  Il progetto di ricerca si inserisce nelle attività di punta  di Smile (Stella Maris Infant Lab for Early Intervention), il neonato Laboratorio realizzato per le famiglie dei bambini molto piccoli, che avrà ulteriore sviluppo nel nuovo Ospedale di Ricerca che la Fondazione Stella Maris si appresta a realizzare nell’area Cisanello a Pisa. La nuova struttura, oltre a riconfermare la vocazione di eccellenza nell’assistenza e nella ricerca dell'Istituto, sarà costruita a misura di bambino.

E proprio il sorriso luminoso di Irene Grandi, artista sensibile al nobile impegno di aiuto alla ricerca che migliora la vita di tanti bambini, farà da catalizzatore in questo straordinario spettacolo.  Con lei due artisti di prima grandezza: Lucia Carmigiani in arte Luchi, giovane e promettente cantautrice  pisana e Matteo Becucci, confermato interprete della musica italiana ora al suo quarto album e celebre per la sua vittoria a XFactor 2009 in un’indimenticabile finale al cardiopalmo. Il concerto vuole essere una riflessione intima, delicata, un dialogo intenso con lo spettatore, fatto di una poliedricità di sonorità, una policromia musicale, un inno alla gioia e alla bellezza del dono, quello discreto, sussurrato, ma intenso come lo è la vita migliorata di tanti neonati a rischio di disabilità neurologiche.

“Siamo in un momento importante per la storia della Fondazione Stella Maris che si appresta a realizzare il nuovo ospedale che darà ulteriore impulso alla ricerca scientifica per i bambini e gli adolescenti con gravi disabilità - spiega Giuliano Maffei, Presidente dell'Istituto -. Questo concerto che ribadisce e sottolinea l’adesione ai valori su cui si fonda la Stella Maris, è la testimonianza più calda e diretta della solidarietà e dell’amore che avvolge questo istituto che ha fatto della cura delle gravi disabilità neuropsichiatriche dell'età evolutiva la sua principale missione. Ringrazio Irene Grandi per il suo sostegno, la sua vicinanza, la condivisione di quanto viviamo ogni giorno, che troverà espressione artistica nel suo concerto. Ringrazio anche il Lions Club Pisa Certosa da sempre a noi vicino e ringrazio di cuore i genitori e i piccoli ospiti della Stella Maris, la città e quanti parteciperanno all’evento. A tutti i più armoniosi e affettuosi Auguri di Buon Natale ed anche quelli per un sereno 2016". 

“Da sempre il Lions è in prima linea nell’aiuto a chi ne ha bisogno - dice, Presidente del Lions Pisa Certosa - , Il nostro motto è WE SERVE ed il Lions Pisa Certosa ha trovato una sponda meravigliosa nella Stella Maris per applicare nella loro pienezza queste due semplici parole. L’organizzazione di questo prestigioso evento cittadino in favore di un importante progetto come è il sostegno a  Game+, ci riempie di soddisfazione e di speranza per un futuro dove la cultura lionistica dell’aiuto e della solidarietà diventi parte integrante nella vita dei pisani”

Lions Club Pisa Certosa. E’ un'associazione umanitaria di volontari che si compone di club i cui soci dedicano il proprio tempo e le proprie risorse alla comunità di cui fanno parte.

Irene Grandi. Artista riflessiva e intelligente dalla grande dote di rinnovamento. Irene Grani esordisce al Festival Sanremo risale al1994 nella categoria Giovani con il brano “Fuori”. Ma è l’anno successivo che si impone al grande pubblico con con l'album I”n vacanza da una vita”, trainato dal fortunato singolo omonimo, e dal successo del brano “Bum bum”. Ida allora Irene Grandi  attraversa più generi musicali - rap, pop, soul, blues e jazz - senza mai abbandonare la melodia italiana di cui è una meravigliosa interprete. Importanti le sue collaborazioni con artisti quali Jovanotti, Eros Ramazzotti, Paolo Vallesi, Pino Daniele, Vasco Rossi, Gaetano Curreri degli Stadio, Edoardo Bennato, Francesco Bianconi dei Baustelle, fino ad Elio e le Storie Tese e, ultimo, Tiziano Ferro a cui la cantante toscana ha firmato un brano contenuto nell'album uscito nel novembre 2011.  Irene Grandi è anche attrice e presentatrice. Nel 2008  scrive la sua prima autobiografia ufficiale ed la prima donna ad interpretare un intero album natalizio in Italia. Nel 2012 Irene e Stefano Bollani registrano insieme un album di cover e di due inediti che debutta alla quinta posizione nella classifica italiana degli album. Nel 2015 partecipa al festival di Sanremo con il brano “Un vento senza nome”.

Matteo Becucci. Cantante e autore a tutto tondo, esordisce a 20 anni accompagnato da Riccardo Torri e Claudio Fabiani, proseguendo poi nella band "Rien à faire” con cui partecipa al premio Roxy Bar di Red Ronnie. Da allora la sue esperienza cresce e si consolida fino alla selezione per la seconda edizione di XFactor, attira l’attenzione di Morgan. Vincerà in una finale celebre per l’intensità. Duetta con Riccardo Cocciante nella canzone “Margherita”. Per soli 16 voti batte il gruppo The Bastard Sons of Dioniso e vince un contratto con la Sony. Il suo brano sale velocemente le classifiche e vince il disco d'oro per aver superato la soglia delle 35.000 copie vendute. Una tappa cui fa seguito la partecipazione, nei panni di Giuda, al musical “Jesus Christ Superstar”, poi di nuovo in Tv con “Tale Quale Show” dove ai classifica tra i primi, la pubblicazione di nuovi album sino all’attuale, intitolato TuttiQuantiMery, anticipato dal singolo Mery.

Luchi. “Sin da quando ne ho memoria, è stato presente in me un solo obbiettivo, guarire il mondo con la mia musica, nel modo in cui solo quest’ultima sa fare”. Così la cantautrice pisana Lucia Carmigiani descrive la sua passione più intima per la musica, arte a cui si dedica fino da quando era bambina. A soli 14 anni scrive e compone come respira e cammina, iniziano le prime esibizioni live accompagnate dalle prime partecipazioni a piccoli concorsi, sino ad arrivare nel 2014 sul palco del “Festival DisCanto” dove vince il premio come “Miglior interpretazione” con l’inedito “Stracci sul cuore”, brano che la vede anche tra i finalisti del 15° Festival di Ghedi. Nel 2015 Luchi vince il Premio Ciampi 2015, uno dei maggiori riconoscimenti in Italia per un cantautore.  Neanche ad un mese di distanza è la vincitrice del XVI Festival di Ghedi.

 

Ultime notizie
17/07/2019 Telethon finanzia progetto di ricerca su una rara malattia metabolica dell’IRCCS Fondazione Stella Maris C’è anche l’IRCCS Fondazione Stella Maris tra i progetti finanziati da Fondazione Telethon in Toscana per complessivi 660 mila euro. Il progetto scelto come il migliore riguarda infatti una rara malattia metabolica, il deficit di trasporto della creatina, il progetto di Laura Baroncelli dell’IRCCS Fondazione Stella Maris. L’impatto di questa patologia è soprattutto a livello del cervello: i bambini che ne sono affetti presentano infatti disabilità intellettiva già in età precoce, epilessia e comportamenti di tipo autistico. Al momento non esistono cure: obiettivo di questo progetto, che si svolgerà in partnership con l’Istituto italiano di tecnologia, sarà mettere a punto nel modello animale un approccio di terapia genica, che consenta tramite un vettore di origine virale di trasferire una versione corretta del gene difettoso direttamente nel cervello nel modello animale della malattia e poi nell’uomo. Il trasferimento genico a livello cerebrale è particolarmente difficile, perché occorre superare la barriera emato-encefalica che normalmente ha il compito di proteggere il nostro cervello da “intrusioni” esterne. I ricercatori studieranno inoltre, mediante tecniche innovative di imaging cerebrale, come i circuiti nervosi del cervello sono influenzati da questo difetto genetico nelle diverse fasi della progressione della malattia.
17/07/2019 Al via oggi alla Summers School dedicata alla ricerca nell’ambito della riabilitazione infantile: oltre 30 studenti provenienti da tutta Europa per 5 giorni con i maggiori esperti internazionali al corso di ricerca dell’Università di Pisa con il sostegno Pisa, 15 luglio 2019 - “Evidence based medicine and research in rehabilitation of childhood disability”, è il titolo della Summer School promossa e coordinata dal prof Giovanni Cioni, Professore di neurologia infantile e psichiatria dell’Ateneo Pisano, Presidente dell'EACD e Direttore scientifico dell’IRCCS Fondazione Stella Maris, che oggi alle ore 9 ha preso avvio al Centro Congressi Le Benedettine di Pisa nell’ambito delle Summer School che l’Università di Pisa promuove in diversi campi, quali ad esempio le materie umanistiche, l’ingegneria, la matematica, le scienze e altri ancora. Ad aprire l’evento è stato il Professor Paolo Mancarella, Rettore dell'Università di Pisa,che ha portato i saluti ai partecipanti, sottolineando l’importanza di questo percorso formativo nell’ambito di un settore rilevante delle neuroscienze.
10/07/2019 La Parrochia "La Madonna" San Romano (PI) presenta IL MIO GESU' Un Opera di Beppe Dati 15 Settembre 2019 ore 21.15 Chiostro del Convento Francescano San Romano (Pisa) Con il patrocinio della Fondazione Stella Maris
29/05/2019 Traiettorie psicopatologiche dal neonato all’adulto così l’edizione XII delle Giornate Pisane di psichiatria e psicofarmacologia clinica evidenzia le relazioni dal feto al neonato e all’adulto. Presidente la professoressa Liliana Dell’Osso, vicepresidente professor Giovanni Cioni Il 28 e 29 maggio un congresso scientifico all’Hotel Galilei (via Darsena 1)
18/04/2019 UNIC – LINEAPELLE Concerie Italiane ha donato le uova di Pasqua per i bambini e i ragazzi ospiti delle varie sedi della Fondazione Stella Maris, la consegna è avvenuta all’insegna della gioia con i clown “I libecciati” Calambrone (Pisa) - Un dolcissimo dono, in vista della Pasqua, per tutti i bambini e i ragazzi ricoverati nelle varie sedi della Fondazione Stella Maris. E’ quello che UNIC LINEAPELLE, Concerie Italiane, ha voluto fare ieri pomeriggio consegnando decine di uova di cioccolato agli ospiti dell’Istituto di Calambrone (Pisa) e dei Centri di San Miniato e di Montalto di Fauglia. Un regalo che sottolinea il percorso di responsabilità sociale che UNIC ha deciso di intraprendere a favore del IRCCS Fondazione Stella Maris, condividendo l’obiettivo di sostenere il nuovo Ospedale dei bambini che l’Istituto è in procinto di realizzare nell’area di Cisanello a Pisa. Una partnership che, come un seme, sta generando momenti di intensa collaborazione e la donazione odierna rientra in questo cammino condiviso. “Abbiamo allo studio una serie di iniziative a supporto delle attività della Fondazione Stella Maris”, dichiara Fulvia Bacchi Amministratore delegato UNIC.
Altre notizie…