Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Notiziario Comunicati Stampa SINPIA 2011: la NEUROPSICHIATRIA dell'infanzia e dell'adolescenza: dalla ricerca alla clinica
Azioni sul documento

SINPIA 2011: la NEUROPSICHIATRIA dell'infanzia e dell'adolescenza: dalla ricerca alla clinica

PISA - My One Hotel Galilei - 11 - 14 maggio 2011

Le nuove prospettive delle Neuroimmagini e della Neurogenetica applicate alle Neuroscienze discusse nel XXV Congresso Nazionale della Società Italiana di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza SINPIA 2011 

L’appuntamento nazionale conta su ricca e importante presenza di esperti internazionali: lezione magistrale del filosofo Remo Bodei

Pisa 11-14 maggio 2011 

Pisa –Si chiamano neuroimmagini e neurogenetica i nuovi e più avanzati confini  diagnostici della Neuropsichiatria Infantile, ampia disciplina che si occupa di tutte le malattie neurologiche e psichiatriche del bambino e dell’adolescente. Metodiche innovative che, nel caso delle neuroimmagini, si traducono nell’utilizzo delle tecnologie di Risonanza Magnetica ad alto campo (presto fino a 7 Tesla) per lo studio dello sviluppo cerebrale e della plasticità cerebrale, mentre la neurogenetica rappresenta un supporto fondamentale per la diagnosi precoce e la prevenzione di molti disturbi come il ritardo mentale, le epilessie, l’autismo. In particolare ad essere sotto la lente dell’interesse, sono il sequenziamento dell’intero genoma e le tecniche di Array ad altissima risoluzione (alterazioni quantitative del DNA).

Sono queste alcune delle novità fulcro del XXV Congresso Nazionale della Società Italiana di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza (SINPIA) che si svolge a Pisa dall’11 al 14 maggio. Pur essendo un appuntamento di carattere nazionale, il Congresso che si sta per aprire in Toscana ha un respiro internazionale: ampia è infatti la presenza di esperti di livello mondiale in questo campo, provenienti da prestigiosi centri stranieri. Per la lezione magistrale, in programma il 12 maggio in apertura, la SINPIA ha un ospite d’eccezione: Remo Bodei, riconosciuto come uno dei grandi filosofi moderni. Bodei che attualmente insegna alla UCLA di Los Angeles, nel suo intervento, affronterà un tema cruciale e attualissimo: “Margini di libertà: lo sviluppo mentale e la malattia”.

Il più internazionale congresso italiano della SINPIA, organizzato dai Presidenti Renzo Guerrini e Giovanni Cioni con la Presidenza onoraria di Pietro Pfanner non a caso si svolge in Toscana. Questa regione esprime infatti due Poli di eccellenza nel campo della Neuropsichiatria infantile e della Neurologia: la Fondazione IRCCS Stella Maris di Calambrone (Pisa) e l’Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer di Firenze. Centri di alta specialità le cui attività coprono tutte le articolazioni della disciplina, sia sotto il profilo della diagnostica, sia sotto quello della clinica e della ricerca scientifica. Il congresso, che vedrà la partecipazione di 500-600 specialisti, fornirà approfondimenti di grande interesse mediante sessioni specifiche sulle epilessie gravi, la schizofrenia dell’adolescente e il suo trattamento farmacologico, l’ADHD (Attention Deficit Hyperactivity Disorder - disturbo da deficit di attenzione e iperattività) e la dislessia, disturbo dell’apprendimento che grazie a nuove metodiche anche strumentali ora è possibile studiare e trattare, spesso con successo mediante terapie personalizzate.

Neuroimaging, E’ l’immagine simbolo del Congresso SINPIA, in cui sono visibili immagini straordinare delle connessioni cerebrali evidenziate con la trattografia, nelle fasi di sviluppo della persona, da quando è nel ventre materno, all’infanzia, sino all’età adulta. L’utilizzo della Risonanza Magnetica ad Alto Campo che la Toscana avrà grazie al Progetto Imago7 promosso dalla Fondazione IRCCS Stella Maris di Calambrone, consentirà importanti studi. Tra questi lo studio della plasticità cerebrale, ovvero di come le funzioni cerebrali corticali del bambino possono modificare la propria sede nel cervello laddove c’è una lesione o in seguito a un intervento chirurgico precoce. Sebbene vi sia un ampio margine di imprevedibilità, gli studi stanno definendo sempre di più come aree cerebrali riescono a prendere in carico funzioni nelle aree lese.

Il Congresso in ricordo di Bollea. In apertura l’appuntamento nazionale della SINPIA celebrerà un momento in ricordo del professor Giovanni Bollea, scomparso di recente e considerato padre della Neuropsichiatria infantile. Negli anni ’50 rivoluzionò questa disciplina, introducendo la psicoanalisi, la psicoterapia di gruppo e il lavoro di équipe presso la Clinica Universitaria di Roma. Primo Presidente della Società Italiana di Neuropsichiatria infantile, fu tra l’altro componente del Comitato d’Onore del Premio Unicef - Dalla parte dei bambini, sin dal 1999, data della sua istituzione.

Un convegno ricco di specialisti internazionali. Il Congresso della SINPIA annovera grandi presenze internazionali. Citiamo tra gli altri: Ghislaine Dehaene-Lambertz (Parigi - Early language development), Monica Zilbovicius (Parigi - Brain maturation and connectivity in children with autism), Stephane De Brito (Londra - Neuroimaging in behavioural disorders in children and adolescents), Celso Arango (Madrid - Psychosis in adolescence: general framework), Benedetto Vitiello (Washington D.C: - Efficacy and safety of antipsychotic treatment in early onset schizophrenia), David Cohen (Parigi - Catatonic syndrome in children and adolescents), Paramala Santosh (Londra - Psychosis in organic illnesses) e Faraneh Khadem (Londra - Developmental amnesia: dissociations in long term resulting fron early hippocampal damage), Leo Blomert (Maastricht- Neuroimaging evidence for the nature of reading), Hans Forssberg (Stockholm- Working memory in ADHD).

Gli organizzatori, chi sono

Renzo Guerrini, Professore Ordinario di Neuropsichiatria Infantile presso l’Università di Firenze è Direttore della Clinica Neurologica dell’AOU Meyer, Direttore della Scuola di Specializzazione di Neuropsichiatria Infantile dell’Università di Firenze e Direttore Scientifico della Fondazione IRCCS Stella Maris di Calabrone (Pisa).

Giovanni Cioni, Professore ordinario di Neuropsichiatria infantile, Direttore della Scuola di Specializzazione di Neuropsichiatria Infantile dell’Università di Pisa e Direttore del Dipartimento Clinico di Neuroscienze dell’Età Evolutiva della Fondazione IRCCS Stella Maris di Calambrone (Pisa).

Pietro Pfanner, già Professore Ordinario di Neuropsichiatra Infantile a Pisa, riconosciuto come uno dei padri della disciplina. Ha contribuito a creare la Fondazione IRCCS Stella Maris, di cui è stato Direttore Scientifico, che ha dato uno straordinario contributo al miglioramento della qualità della vita di tanti bambini e adolescenti

La sede e i contatti. Il Congresso SINPIA si svolge presso MYONE HOTEL Galilei, via Darsena 1, a Pisa. Per scaricare il programma completo: http://www.inpe.unipi.it/sinpia2011/programma-definitivo.pdf

Per iscrizioni: http://www.inpe.unipi.it/sinpia2011/

 

Ultime notizie
17/07/2019 Telethon finanzia progetto di ricerca su una rara malattia metabolica dell’IRCCS Fondazione Stella Maris C’è anche l’IRCCS Fondazione Stella Maris tra i progetti finanziati da Fondazione Telethon in Toscana per complessivi 660 mila euro. Il progetto scelto come il migliore riguarda infatti una rara malattia metabolica, il deficit di trasporto della creatina, il progetto di Laura Baroncelli dell’IRCCS Fondazione Stella Maris. L’impatto di questa patologia è soprattutto a livello del cervello: i bambini che ne sono affetti presentano infatti disabilità intellettiva già in età precoce, epilessia e comportamenti di tipo autistico. Al momento non esistono cure: obiettivo di questo progetto, che si svolgerà in partnership con l’Istituto italiano di tecnologia, sarà mettere a punto nel modello animale un approccio di terapia genica, che consenta tramite un vettore di origine virale di trasferire una versione corretta del gene difettoso direttamente nel cervello nel modello animale della malattia e poi nell’uomo. Il trasferimento genico a livello cerebrale è particolarmente difficile, perché occorre superare la barriera emato-encefalica che normalmente ha il compito di proteggere il nostro cervello da “intrusioni” esterne. I ricercatori studieranno inoltre, mediante tecniche innovative di imaging cerebrale, come i circuiti nervosi del cervello sono influenzati da questo difetto genetico nelle diverse fasi della progressione della malattia.
17/07/2019 Al via oggi alla Summers School dedicata alla ricerca nell’ambito della riabilitazione infantile: oltre 30 studenti provenienti da tutta Europa per 5 giorni con i maggiori esperti internazionali al corso di ricerca dell’Università di Pisa con il sostegno Pisa, 15 luglio 2019 - “Evidence based medicine and research in rehabilitation of childhood disability”, è il titolo della Summer School promossa e coordinata dal prof Giovanni Cioni, Professore di neurologia infantile e psichiatria dell’Ateneo Pisano, Presidente dell'EACD e Direttore scientifico dell’IRCCS Fondazione Stella Maris, che oggi alle ore 9 ha preso avvio al Centro Congressi Le Benedettine di Pisa nell’ambito delle Summer School che l’Università di Pisa promuove in diversi campi, quali ad esempio le materie umanistiche, l’ingegneria, la matematica, le scienze e altri ancora. Ad aprire l’evento è stato il Professor Paolo Mancarella, Rettore dell'Università di Pisa,che ha portato i saluti ai partecipanti, sottolineando l’importanza di questo percorso formativo nell’ambito di un settore rilevante delle neuroscienze.
10/07/2019 La Parrochia "La Madonna" San Romano (PI) presenta IL MIO GESU' Un Opera di Beppe Dati 15 Settembre 2019 ore 21.15 Chiostro del Convento Francescano San Romano (Pisa) Con il patrocinio della Fondazione Stella Maris
29/05/2019 Traiettorie psicopatologiche dal neonato all’adulto così l’edizione XII delle Giornate Pisane di psichiatria e psicofarmacologia clinica evidenzia le relazioni dal feto al neonato e all’adulto. Presidente la professoressa Liliana Dell’Osso, vicepresidente professor Giovanni Cioni Il 28 e 29 maggio un congresso scientifico all’Hotel Galilei (via Darsena 1)
18/04/2019 UNIC – LINEAPELLE Concerie Italiane ha donato le uova di Pasqua per i bambini e i ragazzi ospiti delle varie sedi della Fondazione Stella Maris, la consegna è avvenuta all’insegna della gioia con i clown “I libecciati” Calambrone (Pisa) - Un dolcissimo dono, in vista della Pasqua, per tutti i bambini e i ragazzi ricoverati nelle varie sedi della Fondazione Stella Maris. E’ quello che UNIC LINEAPELLE, Concerie Italiane, ha voluto fare ieri pomeriggio consegnando decine di uova di cioccolato agli ospiti dell’Istituto di Calambrone (Pisa) e dei Centri di San Miniato e di Montalto di Fauglia. Un regalo che sottolinea il percorso di responsabilità sociale che UNIC ha deciso di intraprendere a favore del IRCCS Fondazione Stella Maris, condividendo l’obiettivo di sostenere il nuovo Ospedale dei bambini che l’Istituto è in procinto di realizzare nell’area di Cisanello a Pisa. Una partnership che, come un seme, sta generando momenti di intensa collaborazione e la donazione odierna rientra in questo cammino condiviso. “Abbiamo allo studio una serie di iniziative a supporto delle attività della Fondazione Stella Maris”, dichiara Fulvia Bacchi Amministratore delegato UNIC.
Altre notizie…