Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Notiziario Comunicati Stampa Un poker di artisti, un robot e il coro dell’Università di Pisa per lo spettacolo solidale della Fondazione Stella Maris e Lions Club Pisa Certosa
Azioni sul documento

Un poker di artisti, un robot e il coro dell’Università di Pisa per lo spettacolo solidale della Fondazione Stella Maris e Lions Club Pisa Certosa

Martedì 12 dicembre alle ore 21 - Palazzo dei Congressi Pisa

Pisa - Quattro artisti, un robot e il coro dell’Università di Pisa insieme per la nuova sala di attesa sensoriale della Fondazione Stella Maris. In occasione delle Festività di Natale l’IRCCS Fondazione Stella Maris e il Lions Club Pisa Certosa presentano uno spettacolo solidale, organizzato con la Fondazione Arpa, dal titolo “Con il Cuore per L’Innovazione”. I proventi dell’evento benefico saranno totalmente devoluti a un progetto innovativo da realizzare nella sede di Calambrone, che anticiperà la qualità con cui saranno pensati gli spazi a disposizione dei pazienti e delle loro famiglie nel nuovo Ospedale che l’IRCCS Fondazione Stella Maris realizzerà nell’area di Cisanello a Pisa.

 

In particolare, verrà sviluppata una sala di attesa sensoriale, che con innovative soluzioni hi-tech, è pensata per il bambino e la sua famiglia. Il know-how tecnologico sviluppato dagli specialisti di Stella Maris, sarà declinata in modo interattivo e multimediale per l’attesa del piccolo paziente. Il progetto intende introdurre un nuovo approccio nella relazione dello spazio ospedaliero con i suoi ospiti. Da anni l’IRCCS pisana mette a punto metodiche avanzate che, utilizzando le tecnologie, trovano applicazione in ambito diagnostico, terapeutico e riabilitativo. Il nuovo ospedale rappresenterà per la Fondazione un grandissimo passo in avanti nella direzione di un consolidamento ed ulteriore sviluppo dell'attività di ricerca ed assistenza ai bambini affetti da disturbi neurologici e psichiatrici.

 

"Da quasi 60 anni la Stella Maris è " Speranza in azione " - commenta l’avvocato Giuliano Maffei, Presidente della Fondazione Stella Maris - Per questo è nostro dovere etico-morale innovare e riorganizzarci  continuamente, in modo di poter adempiere alla nostra mission a favore dei bambini con gravi fragilità neuropsichiatriche, portando la grande Scienza e la grande Tecnologia nel nostro Istituto dove, unite alla Professionalità e all'Umanità dei nostri operatori che da sempre caratterizzano la Stella Maris, ci permettono di riempire di contenuto e concretezza la parola Speranza. Costruire di questi tempi un nuovo Ospedale, vi assicuro, è un'impresa da folli, ma soltanto l'Amore verso il Prossimo e verso la Vita, che è quello che ci fa battere il cuore, ci stimola ad essere così intraprendenti. La follia può essere distruttiva, ma anche costruttiva. Penso che in questo caso ci troviamo abbracciati dallo spirito e dal pensiero costruttivo dei nostri Fondatori che trasmettono a tutti noi, ma anche a tutti coloro che come una Divina Provvidenza ci aiuteranno nell'impresa, ad essere geniali come lo furono allora Don Aladino Cheti, il prof. Pietro Pfanner ed i professori Renzo Bartalena, Mara Marcheschi,  Mario Brotini ed  Alfiera Gori. Non abbiamo paura perché Pisa è la città dei Geni e la Toscana è la terra del Rinascimento, quindi, Scienza, Amore e Bellezza saranno gli ingredienti giusti per un nuovo miracolo. Ringrazio di cuore e con grande affetto tutti gli importanti artisti che quest'anno si esibiranno nello Spettacolo Solidale di Natale per la Stella Maris, andandosi così ad aggiungere agli altri che negli scorsi anni hanno donato il loro talento per i nostri ragazzi. Si sta formando una grandissima squadra. Un grazie speciale al Lions Club Pisa - Certosa che come un grande amico da anni ci accompagna ed a tutti gli enti, persone e sponsor che aiutano nell’organizzazione. Un grazie doppio alla Fondazione Arpa onlus ed al suo Presidente Prof. Franco Mosca  che quest'anno ha sentito che doveva aiutare nell'organizzazione di un evento a favore di un'opera così unica e preziosa per il bene comune, quale è la nascita di un Nuovo Ospedale per bambini, che trascende, che supera ogni più stretto limite ed unisce in un abbraccio anche realtà nate per finalità specificamente diverse . Questa vicinanza vuol dire che in atto c'è un richiamo misterioso che tutto muove, con il sole e le stelle”.

 

 

Lo spettacolo di solidarietà sarà un momento a sostegno di questo progetto. Martedì 12 dicembre 2017 alle ore 21 presso il Palazzo dei Congressi di Pisa andrà in scena un’iniziativa davvero speciale,  che avrà come protagonisti quattro grandi artisti (le cantanti Mariella Nava, Karima, il performer  Marco Martinelli, l’attrice e comica Paola Minaccioni) e un robot: Kea, che nel 2014 debuttò a X-Factor accompagnando a ritmo di musica con le braccia e le mani il cantante a cui era collegato con uno speciale esoscheletroletro.

 

Un poker di artisti sarà il perno dello spettacolo benefico. Mariella Nava, artista tarantina cantante autrice di canzoni di Morandi, Berté, Mietta, Bocelli, Mina, Renato Zero. Numerose le partecipazioni al Festival di Sanremo, miglior risultato il terzo posto del 1999 con Così è la vita.

Karima, solista di origini algerine (da parte di padre), lanciata da Amici che ha trovato conferma al Festival di Sanremo e a I migliori anni. La sua voce si unirà a quella del coro dell’Università di Pisa per una serata che coniugherà l’attenzione per il sociale e la solidarietà.  Marco Martinelli, performer a tutto tondo che divide la sua vita tra arte e scienza: ingegnere laureato in Biotecnologie Agro-Industriali alla Scuola Superiore Sant’Anna, Marco è stato protagonista di programmi innovativi ed  è presente sul mercato discografico digitale con diversi brani. Televisione, cinema, teatro e cabaret sono i luoghi di espressione di Paola Minaccioni, attrice e comica italiana. Diversi i premi ricevuti per le sue interpretazioni (tra gli altri per il regista Ferzan Ozpetek).

 

A loro si unirà il Coro dell’Università di Pisa che aprirà lo spettacolo. Nato nell'anno accademico 1999/2000, il coro è costituito da studenti di tutte le Facoltà dell'Ateneo Pisano, con la partecipazione di alcuni componenti del personale docente e tecnico-amministrativo dell’Università e di studenti stranieri impegnati nel progetto Erasmus.

 

Lions Club Pisa Certosa. E’ un'associazione umanitaria di volontari che si compone di club i cui soci dedicano il proprio tempo e le proprie risorse alla comunità di cui fanno parte.

 

IRCCS Fondazione Stella Maris. E’ una istituzione di rilevanza nazionale nell’alta specialità della Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza. E’ l’unico Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS) con sede in Toscana e il solo in Italia dedicato esclusivamente all’assistenza e ricerca nell’ambito della Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza. Stella Maris è un punto di riferimento all’’avanguardia che coniuga i migliori livelli di cura con un’elevata qualità della ricerca scientifica nell’ambito delle neuroscienze dell’età evolutiva. Ricovera circa 2500 bambini ed effettua oltre 40000 visite ambulatoriali all’anno. I bambini provengono da tutta Italia. L’organizzazione interna è suddivisa in branche ultra-specialistiche. Rilevanti, tra gli altri, i servizi di emergenza psichiatrica in adolescenza e pre-adolescenza, l’unità per la riabilitazione delle gravi disabilità in età evolutiva, il laboratorio di medicina molecolare, la risonanza magnetica a 7T, la prima e l’unica in Italia, i servizi ospedalieri per l’autismo e per i disturbi alimentari, il centro ambulatoriale per la cura dei disturbi della condotta sociale, il centro per la prevenzione dei disturbi psichici nell’infanzia.

 

Il nuovo ospedale rappresenterà per la Stella Maris il passo in avanti nella direzione di un consolidamento ed ulteriore sviluppo dell'attività di ricerca ed assistenza ai bambini affetti da disturbi neurologici e psichiatrici. Le cure che tradizionalmente vengono erogate, potranno estendersi a molti bambini in gravissime condizioni, contribuendo ad  arricchire la ricerca, con sempre maggiori possibilità di trattamenti e cure efficaci nel rendere migliore la qualità della vita e della stessa esistenza di bambini e ragazzi. La sua di attesa neurosensoriale che verrà sviluppata nell’attuale sede di Calambrone rappresenterà l’anticipazione delle novità che saranno presenti nel nuovo ospedale che a breve sarà edificato a Cisanello a Pisa. Una struttura “leggera” vestita di vetro e di luce, così sensibile all’ambiente da adottare avanzate tecnologie che pescano dagli antichi saperi. La nuova struttura a forma di veliero, avrà elevati standard di accoglienza, comfort, sicurezza e tecnologia applicata alla diagnosi e terapia. Proprio per la sua collocazione geografica il Nuovo Ospedale ospiterà anche bambini con gravissime patologie. Inserito nel complesso sanitario di Cisanello, Stella Maris svilupperà sinergie assistenziali con il  policlinico multispecialistico e potenzierà la ricerca con gli enti italiani e internazionali con cui già vanta importanti partnership.

 

Per le prenotazioni contattare il tel. 050 886233 o scrivere mail a: concertonatale2017@fsm.unipi.it

Costo biglietti: € 20.00

 

Concerto Natale 2017
Ultime notizie
17/07/2019 Telethon finanzia progetto di ricerca su una rara malattia metabolica dell’IRCCS Fondazione Stella Maris C’è anche l’IRCCS Fondazione Stella Maris tra i progetti finanziati da Fondazione Telethon in Toscana per complessivi 660 mila euro. Il progetto scelto come il migliore riguarda infatti una rara malattia metabolica, il deficit di trasporto della creatina, il progetto di Laura Baroncelli dell’IRCCS Fondazione Stella Maris. L’impatto di questa patologia è soprattutto a livello del cervello: i bambini che ne sono affetti presentano infatti disabilità intellettiva già in età precoce, epilessia e comportamenti di tipo autistico. Al momento non esistono cure: obiettivo di questo progetto, che si svolgerà in partnership con l’Istituto italiano di tecnologia, sarà mettere a punto nel modello animale un approccio di terapia genica, che consenta tramite un vettore di origine virale di trasferire una versione corretta del gene difettoso direttamente nel cervello nel modello animale della malattia e poi nell’uomo. Il trasferimento genico a livello cerebrale è particolarmente difficile, perché occorre superare la barriera emato-encefalica che normalmente ha il compito di proteggere il nostro cervello da “intrusioni” esterne. I ricercatori studieranno inoltre, mediante tecniche innovative di imaging cerebrale, come i circuiti nervosi del cervello sono influenzati da questo difetto genetico nelle diverse fasi della progressione della malattia.
17/07/2019 Al via oggi alla Summers School dedicata alla ricerca nell’ambito della riabilitazione infantile: oltre 30 studenti provenienti da tutta Europa per 5 giorni con i maggiori esperti internazionali al corso di ricerca dell’Università di Pisa con il sostegno Pisa, 15 luglio 2019 - “Evidence based medicine and research in rehabilitation of childhood disability”, è il titolo della Summer School promossa e coordinata dal prof Giovanni Cioni, Professore di neurologia infantile e psichiatria dell’Ateneo Pisano, Presidente dell'EACD e Direttore scientifico dell’IRCCS Fondazione Stella Maris, che oggi alle ore 9 ha preso avvio al Centro Congressi Le Benedettine di Pisa nell’ambito delle Summer School che l’Università di Pisa promuove in diversi campi, quali ad esempio le materie umanistiche, l’ingegneria, la matematica, le scienze e altri ancora. Ad aprire l’evento è stato il Professor Paolo Mancarella, Rettore dell'Università di Pisa,che ha portato i saluti ai partecipanti, sottolineando l’importanza di questo percorso formativo nell’ambito di un settore rilevante delle neuroscienze.
10/07/2019 La Parrochia "La Madonna" San Romano (PI) presenta IL MIO GESU' Un Opera di Beppe Dati 15 Settembre 2019 ore 21.15 Chiostro del Convento Francescano San Romano (Pisa) Con il patrocinio della Fondazione Stella Maris
29/05/2019 Traiettorie psicopatologiche dal neonato all’adulto così l’edizione XII delle Giornate Pisane di psichiatria e psicofarmacologia clinica evidenzia le relazioni dal feto al neonato e all’adulto. Presidente la professoressa Liliana Dell’Osso, vicepresidente professor Giovanni Cioni Il 28 e 29 maggio un congresso scientifico all’Hotel Galilei (via Darsena 1)
18/04/2019 UNIC – LINEAPELLE Concerie Italiane ha donato le uova di Pasqua per i bambini e i ragazzi ospiti delle varie sedi della Fondazione Stella Maris, la consegna è avvenuta all’insegna della gioia con i clown “I libecciati” Calambrone (Pisa) - Un dolcissimo dono, in vista della Pasqua, per tutti i bambini e i ragazzi ricoverati nelle varie sedi della Fondazione Stella Maris. E’ quello che UNIC LINEAPELLE, Concerie Italiane, ha voluto fare ieri pomeriggio consegnando decine di uova di cioccolato agli ospiti dell’Istituto di Calambrone (Pisa) e dei Centri di San Miniato e di Montalto di Fauglia. Un regalo che sottolinea il percorso di responsabilità sociale che UNIC ha deciso di intraprendere a favore del IRCCS Fondazione Stella Maris, condividendo l’obiettivo di sostenere il nuovo Ospedale dei bambini che l’Istituto è in procinto di realizzare nell’area di Cisanello a Pisa. Una partnership che, come un seme, sta generando momenti di intensa collaborazione e la donazione odierna rientra in questo cammino condiviso. “Abbiamo allo studio una serie di iniziative a supporto delle attività della Fondazione Stella Maris”, dichiara Fulvia Bacchi Amministratore delegato UNIC.
Altre notizie…